Si (ri)parte!

folder_openNews

70 giorni esatti sono passati dall’ultimo cliente servito in negozio

L’idea di chiudere un periodo negativo iniziando una nuova avventura è alquanto stimolante.

“Non sprecare mai una crisi” è una frase scritta da un noto imprenditore sui social.

Questo pensiero mi ha ispirato per tutta la quarantena, quasi ogni mattina mi svegliavo e condividevo con il mio amico Francesco una nuova idea di sviluppo: credo di averne pensate almeno 20 ma realizzate 3 al massimo 4!  Una delle tante cose che ho capito, durante questi 70 giorni, è proprio quanto la frenesia della nostra vita quotidiana offuschi la possibilità di sviluppare idee.  Gli insegnamenti però non finiscono qui, grazie a questo maledetto virus ho capito quanto solo 40 minuti di corsa possano riempire una giornata vuota! Ora capisco che tutto questo possa sembrare poco vero, corro da 26 anni e solo ora mi accorgo che correre sia salutare? Ebbene si, ripercorrendo tutti quegli anni mi accorgo che ho sempre corso per un obiettivo perdendo sempre di vista la parte più bella. Fino a prima della quarantena la mia vita era piena di “contatti”, vivevo al pubblico, vivevo un rapporto stretto con i miei clienti ma anche con tutti i miei amici che passavano quasi quotidianamente per parlare di corsa, inutile dire quanto tutto questo sia mancato. Vendere scarpe su un market place come Amazon mi fa un pò rabbia, inscatolare scarpe e spedirle in tutta Europa senza avere nessun feedback o  scambio di opinione con il cliente non fa per me. Io voglio spiegare, far capire perchè una scarpa può andare meglio di un’altra e prendermi anche dei rischi nella scelta! Ma il mondo sta cambiando, questo virus ci cambierà, e noi dobbiamo farci trovare pronti! Con questa riflessione inizia il progetto “sito”. “Il mio sito non può essere un semplice e-commerce dobbiamo creare qualcosa di tecnico!” Questa è la prima imposizione che do al mio web master “amico” Enrico. Quando ho aperto il negozio, nel 2016, volevo farlo diventare un punto di riferimento per i runners e non un mero negozio di scarpe. Credo di esserci riuscito. Ma ora la vera sfida sarà creare un “negozio on line tecnico”. In questa direzione si concentreranno tutti i miei sforzi. Tutti i contenuti che vengono condivisi all’interno del mio negozio dovranno essere on line. Questo il mio obiettivo.

Progetto Corsa sarà il tramite per fare tutto questo. Ringrazio Roberto Vestrelli per avermi aperto la strada in questa idea. Professionalizzare sempre di più i servizi offerti, offrendo al cliente una strategia di allenamento personalizzata e altamente qualificata sarà alquanto stimolante. Roberto mi aiuterà in tutto questo; giovane,brillante, formato, ma soprattutto con tanta passione per poter crescere ancora di più.

Ma non solo allenamenti, programmi o test di valutazione, toprunners.it sarà anche un sito di notizie. Ci piace parlare di atletica e lo faremo attraverso il nostro blog. Insieme a Francesco Giovannini, altro giovane su cui scommettere, nello spazio dedicato, parleremo di gare, atleti, allenamenti, percorsi, curiosità e quant’altro riguardi il nostro magnifico sport.

Lunedì 18 quindi si ri(parte) le sfide a livello mondiale saranno tantissime, io sono fortemente concentrato sulle mie.

Condividi questo post su:

Gli ultimi articoli

Menu
×